Skip to main content

Cos'e' la bioimpedenziometria?

Chiunque sia stato da un Nutrizionista avra' conosciuto il bioimpedenziometro. Questo nome arzigogolato indica uno strumento che misura l'impedenza del corpo ("bioimpedenza" o "bioresistenza") applicando degli elettrodi sul piede e sulla mano. Da questa misurazione si ottengono elementi sulla conducibilita' del corpo. I liquidi, i muscoli, il grasso, i vari organi influiscono sulla conducibilita' in modo specifico.
Attraverso la misurazione della bioimpedenza si ottengono dunque informazioni precise sulla composizione corporea.

Acqua corporea totale
Acqua extracellulare
Acqua intracellulare
Massa cellulare (BCM - body cell mass) o Massa Metabolicamente Atttiva (ATM)
Massa magra
Massa grassa
Massa muscolare
Metabolismo basale correlato alla massa cellulare.

Tuttavia bisogna fare attenzione perche' esiste una grande varieta' di bioimpedenziometri piu' o meno efficaci e/o precisi. I piu' comuni, quelli "bicompartimentali" non sono in grado di fornire informazioni complete. Essi misurano solo un parametro e danno informazioni solo sulla percentuale di massa grassa e magra. Gli strumenti "tricompartimentali", oltre alla massa magra e grassa, all'indice di massa corporea e al fabbisogno energetico misurano anche l'acqua presente dentro e fuori le cellule (idratazione... ma non solo) e la massa metabolicamente attiva (ATM) che e' un indice dello stato di nutrizione.
La differenza tra i due sistemi di misurazione e' notevole perche' la misurazione tricompartimentale fornisce elementi che rivelano dettagli fondamentali che sfuggono alla misurazione bicompartimentale. Per esempio, a parità di kg di massa magra, un individuo potrebbe avere tanta acqua extracellulare e poca massa tissutale attiva (ATM) o viceversa con effetti diversi sul metabolismo, sulla salute e sulle prestazioni atletiche. Queste informazioni non sono ottenibili con la misurazione bicompartimentale.
Ricordatevi dunque, la prossima volta che fate una misurazione della composizione corporea, di assicurarvi che lo strumento usato sia "tricompartimentale" ovvero possa misurare in modo diretto la resistenza Rz, la reattanza Xc e l’angolo di fase AP.

Comments

Nutrition Posts

L’acqua

Consumo consapevole. H2O - L’acqua che beviamo.

L’acqua è l’elemento fondamentale per la vita. Essa costituisce il mezzo principale delle reazioni chimiche necessarie alla vita. Ogni essere vivente è costituito in larga maggioranza d’acqua (60-90%). Un uomo adulto di 70 kg ha circa 40 litri (L) d’acqua nel suo corpo che equivale a circa il 60% del suo peso. Il suo consumo giornaliero, in un clima temperato, è di circa 3L al giorno che vengono riforniti attraverso l’acqua contenuta nel cibo (sopratutto frutta e verdura), da quella prodotta dai cicli metabolici e, naturalmente, da quella derivante dall’assunzione di liquidi.
La quantità d’acqua da bere quotidianamente può variare a seconda del clima e dal tasso di sudorazione e traspirazione ma mediamente viene calcolata in relazione alle Calorie consumate. Si considera corretto 1 millilitro (ml) di acqua per ogni Caloria consumata. Ritornando al nostro esempio iniziale, un uomo di 70 kg consuma mediamente 1800 Calorie al giorno che corr…

Il margine irrazionale della dieta

Una ricerca mostra come l'ambiente circostante possa influenzare le nostre abitudini alimentari. Dei semplici accorgimenti pratici possono farci dimagrire di circa mezzo kg al mese senza dieta o palestra e sopratutto senza che ce ne rendiamo conto.
Nella società occidentale sembra esserci un'epidemia di obesità: Perché?  Non dipende solo dal fatto che mangiamo male o dalla cronica mancanza d'esercizio. La ricerca indica schiettamente, o spietatamente, che mangiamo troppo. In un arco di tempo di 20 anni, da metà degli anni 70 e a metà degli anni 90, il consumo quotidiano di cibo è aumentato mediamente di 268 kcal per gli uomini e 143 kcal per le donne. Viceversa, l'energia consumata nell'attività quotidiana è rimasta mediamente la stessa. Questa differenza è di per se esplicativa del perché vi sia stato un incremento medio dell'obesità. La cosa è piuttosto seccante.
La buona notizia è che esiste un modo per correggere questa brutta tendenza. Il metodo in questione n…